annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Diseguaglianze sociali

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

    #46
    Complimenti MatteoP, condivido in tutto i tuoi interventi.
    La statistica è l'unica scienza esatta!

    Commenta


      #47
      Boh sono proprio sulla sponda opposta...
      Non c'è nessun sentito dire, ho diversi amici laureati quì che sono andati a lavorare in USA in Giappone, quindi laurearsi in italia viene visto MOLTO bene.
      Non ho detto "noi siamo meglio" ho detto "le nostre università sono meglio" , quello che non funziona non è la nostra istruzione ma il nostro mercato del lavoro.
      Invece non conosco nessuno che sia andato a studiare all'estero spece in posti dove spenderebbe 10 volte tanto per avere lo stesso che ha quì.
      La gente va a LAVORARE all'estero. Le nostre università pubbliche sono meglio di quelle che in UK e in USA pagano salato.

      Uno veramente dotato fa strada studiando in qualsiasi università, sono le AZIENDE straniere che attraggono talenti italiani perchè li pagano bene...

      https://www.wired.it/attualita/polit...rmania-europa/
      quì mi pare che si confermi quello che già dicevo.
      Andare verso il modello UK voul dire cambiare in peggio e seguire un paese costretto ad importare laureati , se poi loro voglio peggiorare ulteriormente e portarsi a livello USA io son ben contento
      che nell'europa vera esista il diritto allo studio, non il diritto ad avere un mutuo...
      Ultima modifica di CavaliereVerde; 13-01-19, 18:33.
      www.forexelate.com - www.darwinex.com/username/CavaliereVerde - www.myfxbook.com/members/CavaliereVerde

      Commenta


        #48
        condivido pienamente la tua riflessione CavaliereVerde!
        La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo..
        Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio .

        Commenta


          #49
          Avrei preferito non commentare.... ma certe volte non posso proprio trattenermi:
          1) Articolo 26 della dichiarazione universale dei diritti umani : https://www.ohchr.org/en/udhr/pages/...spx?LangID=itn
          2) Quando a sproposito ci citano cose che non si conoscono tipo: " .... saranno contenti i socialisti.... ecc ecc" (grazie ai quali con le loro battaglie abbiamo garantiti alcuni DIRITTI sul lavoro fondamentali per una DEMOCRAZIA matura ed equa): https://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Di_Vittorio
          PS: riguardo all'efficienza di alcuni sistemi... si può discutere... forse!! e comunque sono sulla stessa lunghezza d'onda di Umberto e cavaliereverde
          ciao ciao

          Commenta


            #50
            Originariamente inviato da ilgrigio Visualizza il messaggio
            Avrei preferito non commentare.... ma certe volte non posso proprio trattenermi:
            ..
            ciao ciao
            Ciao Giorgio !

            Sui diritti concordo in pieno, nulla da eccepire, a mio avviso quello che non funziona in assoluto nelle Università Italiane salvo poche eccezioni è:

            - il nepotismo e la negazione del merito sono a livelli da terzo mondo (e questo è l'unico vero motivo per cui scappano i nostri ricercatori..)
            - lo stipendificio conseguente la ridondanza di un offerta artificiosamente moltiplicata (corsi di laurea in Patologia dell'alluce destro e Patologia dell'alluce sinistro in preparazione.. p) ) ; come pensare di fare eccellenza così ?
            - l'autoreferenzialità diffusa e l'inerzia ; spesso l'unica ricerca originale è quella di nuovi fondi.. la massa dei ricercatori negli atenei si limita a tentare la validazione di risultati di terze parti
            - le eccellenze sono dei singoli insegnanti e studenti , il sistema è allo sfascio con assistenti precari o aspiranti tali che fanno lezione con titolari di cattedra che troppo spesso fanno i c.. loro

            Sono troppo duro?

            Commenta


              #51
              Concordo pienamente con maurice, anche se quì siamo oltre al dicorso dell'offerta formativa.
              Quello che hai detto tu influisce più sul fatto di lavorare per l'università.
              E' un ambiente corrotto ma nonostante ciò la qualità della formazione a livelli top mondiali.
              Hai ragione, l'università la fanno assistenti sottopagati sfruttati dal sistema e dai cattedratici, ma nonostante questo si fanno il mazzo e mantengono uno standard elevato.
              www.forexelate.com - www.darwinex.com/username/CavaliereVerde - www.myfxbook.com/members/CavaliereVerde

              Commenta


                #52
                Originariamente inviato da ilgrigio Visualizza il messaggio
                2) Quando a sproposito ci citano cose che non si conoscono tipo: " .... saranno contenti i socialisti.... ecc ecc" (grazie ai quali con le loro battaglie abbiamo garantiti alcuni DIRITTI sul lavoro fondamentali per una DEMOCRAZIA matura ed equa): https://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Di_Vittorio

                La cultura socialista è così rivolta alla garanzia dei diritti umani che dittatori come Mussolini, Hitler, Stalin,... nascono proprio nelle file socialiste... Visto gli eccidi e i massacri perpetrati, credo che nessun socialista possa dare lezioni sui diritti dell'uomo, che per primi nel corso della storia hanno calpestato. Al contrario non esiste un solo dittatore nato nelle file del pensiero liberale. Quel pensiero che si fonda sulla libera concorrenza e sulla negazione dei monopoli a voi tanto cari.

                L'articolo 26 è totalmente condivisibile, ma perchè ne attribuisci il merito ai socialisti? Non mi sembra che l'ONU sia l'internazionale socialista. Pensa ci sono anche gli USA e Israele...
                Si parla di università. E si discute di quale metodo consenta di rendere più diffuso questo diritto, nessuno lo ha mai messo in discussione. Per me, il debito studentesco è il migliore, il più efficace. Domani ne inventeranno uno migliore, sarò lieto di abbracciare il nuovo credo. Dati alla mano, naturalmente...
                Ultima modifica di MatteoP; 14-01-19, 18:57.

                Commenta


                  #53
                  La cultura del debito è quanto di più deleterio ci sia per la vita di un uomo, specie se contratto da giovane: cominci ad indebitarti da piccolo per vivere da schiavo per tutta la vita.


                  Usa, la trappola dei debiti per laurearsi

                  <<chi esce dall’università avendo contratto debiti (tra questo gruppo di laureati, la media nazionale è di 27.000 dollari) deve poi affrontare una lunga serie di ostacoli in campo personale e professionale. Ad esempio, diventa più difficile fare un mutuo per acquistare la prima casa, e quindi mettere su famiglia. E ancora, il peso dei soldi presi a prestito li convince spesso a non lanciarsi in carriere magari di soddisfazione, ma relativamente poco remunerative o non sicure, come ad esempio il medico di base o l’imprenditore, ma a puntare sulla sicurezza del guadagno, a discapito di capacità, aspirazioni, potenziale innovativo. Con un impatto negativo sulla società tutta, che di queste professionalità in particolare, e in generale di gente che è disposta a rischiare, ha bisogno.>>
                  La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo..
                  Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio .

                  Commenta


                    #54
                    Spero caro Matteo che la prossima volta nel commetare/rispondere ti prenda un pò più di tempo.... per leggere e pensare
                    1) ho volutamente separato i periodi, numerandoli, per dividere le cose.... quindi non ho scritto ne affermato che la carta dei diritti è stata scritta dai socialisti.... (solo per evidenziare che ci sono voluti millenni di civiltà per arrivarci...)
                    2) non voglio discutere di politica nè tantomeno voglio entrare nel merito del chi e del come.... e come giustamente facevi notare esiste un socialismo di destra (destra sociale: mussolini & co.) e un socialismo di sinistra ( partigiani, Di Vittorio ecc ecc) scegli tu quale ha fatto più danni)

                    Colgo volentieri l'occasione per salutare Maurizio, è sempre un piacere leggerti.... sono completamente in sintonia con quello che scrivi.
                    Una cosa invece che mi da fastidio è che in Italia siamo abituati a parlare male del nostro Paese (certo ci sono grosse storture e nepotismi vari) ma non butterei dal balcone il bambino e i panni sporchi....
                    Un abraccio affettuoso a tutti e buon anno
                    giorgio

                    Commenta


                      #55
                      Non è una questione di socialismo è una questione di soldi.
                      Non vedo perchè voler pagare 10-20k all'anno senza alcun vantaggio, in Francia e Germania l'università costa meno che da noi quindi semmai il modello tedesco è quello da imitare...
                      Purtroppo viviamo nel mito che i sistemi anglosassoni siano migliori ma è solo una leggenda urbana.
                      Esiste un mito dell università inglesi ed americane costose ma onestamente non credo che un laureato di quelli sia migliore di uno che ha pagato lì'università 1000 euro all'anno.

                      Io ci sono stato diverse volte in USA e in UK , vanno bene ma non meglio di noi.

                      Esatto coi mutui non ottieni nulla parte ingrassare le banche.
                      www.forexelate.com - www.darwinex.com/username/CavaliereVerde - www.myfxbook.com/members/CavaliereVerde

                      Commenta


                        #56
                        ahahahahah dopo la distinzione in socialismo buono (naturalmente di sinistra e partigiano) e uno cattivo (ovviamente di destra), mi chiamo fuori, inutile argomentare.

                        CavaliereVerde mi documenterò sul sistema tedesco e francese che conosco poco e magari ti faccio le mie considerazioni.

                        Commenta


                          #57
                          Si ma quì non si parlava di destra o sinistra ne tantomeno di democrazia o dittatura.
                          Si parlava di convenienza ed efficenza di modelli, magari l'università costa poco pure in bielorussia che è una ditatura comunista che poco ha a che vedere con Francia e Germania.
                          E' che a noi piace pensare di essre l'ultima ruota del carro e che l'erba del vicino è sempre più verde.
                          Poi all'estero ci vai e parli con chi ci vive e scopri che non è proprio così...
                          www.forexelate.com - www.darwinex.com/username/CavaliereVerde - www.myfxbook.com/members/CavaliereVerde

                          Commenta


                            #58
                            Si caro Matteo era un piccola provocazione ahahahhah ma non fatta a vanvera... infatti la storia ITALIANA è differente....

                            Per quanto riguarda la storia delle università italiane è GLORIOSA oserei dire, ricca di storia e di successo (nobel ecc ecc)
                            ... come non ricordare quella di Bologna nata fra le prime al momdo
                            ... come non ricordare quella napoletana di fisica con i vari Fermi, Majorana ecc
                            ... come non ricordare quella di astrofisica.... dove eccelliamo nel mondo (il radar che ha scoperto l'acqua su marte è un progetto quasi esclusivamente italiano....)
                            .... come non ricordare la normale di Pisa a la scuola Sant'Anna.... (quest'anno un giovane italiano ha vinto la medaglia per la matematica (il nobel della matematica insomma lol lol non ricordo il nome )
                            e potrei continuare ancora per molto....
                            Certo poi ci sono pure tutte le porcherie che abbiamo detto
                            Certo se tornassi a nascere non desidererei farlo altrove anche per le opportunità di studio

                            .... e questa volta veramente passo e chiudo
                            giorgio

                            Commenta


                              #59
                              https://www.agi.it/cultura/classific...ws/2018-06-06/
                              https://www.topuniversities.com/qs-w...rsity-rankings

                              Prima università francese 50esima, prima tedesca 61esima. Prima Italiana 156. Faccio notare le università Svizzere, piccolo paese che ha molto da insegnare.
                              Continuiamo ad inneggiare alla mediocrità...

                              Commenta


                                #60
                                ce ne sono tante di classifiche,
                                in questa La Sapienza dove ho studiato è la 67a al mondo e la prima in Italia:

                                Le 100 università migliori del mondo
                                https://libreriamo.it/scuola/100-uni...igliori-mondo/

                                non mi sembra male, è statale e si paga una retta annuale sostenibile.

                                Viva l'Italia e l'Università per tutti, ricchi e poveri
                                La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo..
                                Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio .

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X