annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Regolamentazione ESMA: un vero problema per i trader?

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Regolamentazione ESMA: un vero problema per i trader?

    L’ESMA, acronimo di European Securities and Markets Authority, ha pubblicato in via ufficiale un provvedimento con il quale sono state messe al bando le opzioni binarie e sono state introdotte forti limitazioni all’uso della leva sui CFD.

    Queste direttive saranno operative da luglio 2018.

    Le restrizioni alla leva finanziaria applicabile ai clienti saranno introdotte su diversi livelli. I CFD sulle coppie valutarie principali avranno una leva massima di 30:1; per gli indici, le altre coppie valutarie la leva massima sarà di 20:1; per le altre materie prime e gli indici non importanti il rapporto massimo è di 10:1. I broker potranno offrire titoli azionari con leva 5:1 e criptovaluta con leva massima a 2:1.

    I broker dovranno anche fornire una protezione dal saldo negativo e chiudere le posizioni a margine ogni volta che l’account raggiunge il 50% del margine minimo richiesto.


    In allegato il PDF dell'ESMA



    un video con riflessioni che condivido

    File allegati
    La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo.
    Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio

  • #2
    Non riesco a scaricare il PDF, (forse per questo ha zero visite ?), speriamo.

    Commenta


    • #3
      ho riallegato il file, ora dovrebbe essere scaricabile
      La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo.
      Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio

      Commenta


      • #4
        Era L'ora! ho sempre pensato che la leva troppo eccessiva fosse una delle cause per cui il 90% dei trader alla fine dell'anno perde soldi....

        Commenta


        • #5
          Ecco il testo di una email appena inviatami da un mio broker che conferma le nuove norme che impongono le attese restrizioni dal 1° agosto 2018.

          Interessante la possibilità, ma non conosco le condizioni, di poter passare da cliente al dettaglio a cliente professionale che a fronte della rinuncia di alcune protezioni normative permette di avere accesso a leve più elevate e requisiti di margine inferiori



          Notifica alla Clientela
          Gentile Cliente,

          L'Autorità Europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) sta attuando nuove misure di intervento sulla fornitura di contratti per differenza (CFD) agli investitori al dettaglio. Queste misure entreranno in vigore mercoledì 1° agosto 2018, ed impatteranno sui conti dei clienti al dettaglio, in termini di limiti sulla leva finanziaria, aumento dei requisiti di margine, stop out al 50% e restrizioni degli incentivi ai prodotti.

          Queste nuove misure sono state progettate dal regolatore europeo per fornire agli investitori retail maggiori livelli di protezione, per incoraggiare un'esposizione a mercato responsabile e per supportare gli investitori nella gestione del rischio connesso al trading coi CFD.

          Come questi interventi impatteranno l’operatività dei clienti al dettaglio?

          Le nuove misure includeranno i seguenti limiti di leva sulle nuove posizioni aperte a partire dal 1° agosto 2018:
          Principali coppie valutarie;

          CADCHF, CADJPY, CHFJPY, EURCAD, EURCHF,
          EURGBP, EURJPY, EURUSD, GBPCAD, GBPCHF,
          GBPJPY, GBPUSD, USDCAD, USDCHF, USDJPY.
          30:1
          Altre coppie valutarie,
          oro e principali indici azionari;

          AUDCAD, AUDCHF, AUDJPY, AUDNZD, AUDUSD,
          EURAUD, EURHUF, EURNZD, EURPLN, EURTRY,
          GBPNZD, NZDCAD, NZDCAD, NZDCHF, NZDJPY,
          NZDUSD, TRYJPY, USDHUF, USDPLN, USDSGD,
          USDTRY, USDZAR, ITA-10Y, UK-10Y, GER-1OY,
          GER-20Y, GER-5Y, USA-30Y, USA-10Y, NAQ100,
          SPX500, GER30, EU50, ITA40 e DJ30.
          20:1
          Altre commodities e indici azionari;

          USOIL, UKOIL, argento, platino, palladio
          H33HKD, I40EUR, E35EUR
          10:1
          Azioni;

          Azioni statunitensi, italiane e tedesche
          5:1
          Criptovalute;

          BTCUSD, LTCUSD, ETHUSD
          2:1
          Ulteriori misure includono:

          • Chiusura delle posizioni al raggiungimento del 50% del livello di margine
          • Protezione dal saldo negativo del conto
          • Restrizioni agli incentivi monetari e non monetari per il trading
          • Avvisi di rischio standardizzati

          Come questi interventi impatteranno l’operatività dei clienti professionali?

          Le misure di cui sopra si applicano solo ai clienti al dettaglio. I clienti al dettaglio che soddisfano i criteri di qualificazione a clientela professionale possono richiederne il passaggio qualora desiderino farlo.

          I clienti professionali continueranno a beneficiare di:

          • Accesso a leve più elevate
          • Requisiti di margine inferiori
          • Un account manager personale
          • Accesso anticipato a nuovi prodotti ed iniziative
          • Idoneità a tutti i premi e i benefici di fedeltà

          Come cliente professionale si rinuncia ad alcune protezioni normative.

          Se hai domande su queste modifiche, o se desideri saperne di più sulla procedura di richiesta e sui criteri di idoneità per diventare un cliente professionale, puoi contattarci utilizzando i riferimenti forniti di seguito.

          Cordiali Saluti, Il Team di STO Numero verde: 800 796 110 italiandesk@stofs.com

          La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo.
          Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio

          Commenta


          • #6
            Non voglio entrare nelle motivazioni dell'ESMA. Ma se un retail volesse cercare un broker sufficientemente affidabile e per di più ESMA-esente? Bisogna cambiare galassia? Qualcuno con esperienze consolidate?

            Commenta


            • #7
              come leggo qui basta cercare un broker fuori dall'Europa

              All’indomani della pubblicazione delle nuove norme ESMA che hanno messo al bando opzioni binarie e limitato la leva nei CFD, Money.it ha raccolto l’opinione dei principali broker attivi in Italia per capire le possibili evoluzioni del settore.

              Stefano Gianti (Swissquote): Secondo me la norma penalizzerà principalmente i broker di piccole dimensioni, favorendo la concentrazione dell’industria. Noi di Swissquote siamo relativamente tranquilli: l’80% delle nostre revenue proviene da una clientela di fascia alta e pertanto non ci aspettiamo gravi ricadute sul business. Sicuramente questa nuova norma potrebbe favorire l’emigrazione delle piattaforme verso giurisdizioni offshore.

              Alex Pusco (Ceo ActivTrades): Ritengo che il maggior rischio sia quello di un esodo da parte degli investitori del Vecchio Continente verso broker di altri Paesi scarsamente regolamentati e spesso anche non in grado di offrire servizi all’altezza delle aspettative dei trader.
              La vita non è un giro di prova, cogli l’attimo.
              Realizzazione per Metatrader4 di trading system, indicatori, pattern grafici, Ottimizzazioni IS-OOS su Forex e CFD, Analisi di Portafoglio

              Commenta


              • #8
                A parità di capitale e di ritorno atteso, leva più bassa = meno profitti. Non credo che la leva più bassa salverà molti trader da fumarsi il conto... my 2 cents

                Commenta

                Sto operando...
                X